Treccia francese laterale: come realizzare questo hair style?

In vista dell’arrivo dell’estate 2016 tra i grandi trend di bellezza femminile ritorna prepotentemente di gran moda la traccia. Le trecce sono molto amate tra le donne perché sono versatili, sanno adattarsi al meglio a un look casual e arricchire outfit eleganti, inoltre sono la base perfetta per impostare numerose acconciature. Oggi ci concentreremo in modo particolare su una tipologia di treccia detta “alla francese”. Realizzarla non è complicato come si possa pensare, perché la cosa più importante sarà puntare sull’intreccio dei vostri capelli in modo ordinato, controllando sempre di non avere ciocche svolazzanti fuori posto. Scopriamo insieme come realizzare una treccia francese glam in modo semplice e veloce!

COME INIZIARE

Come detto, si tratta di un procedimento molto semplice che richiederà però un po’ di pratica per diventare immediato e pratico: per prima cosa dovrete pettinare attentamente i capelli e fare una riga laterale, in base al lato della testa dove vorrete orientare la vostra treccia. Usando le dita potrete formare tre ciocche sottili e uguali dalle quali far partire il vostro intreccio: il procedimento iniziale è quello di una treccia classica, partendo da destra a sinistra fino a ottenere un intreccio compatto. A questo punto potrete iniziare a incorporare altri capelli liberi, cercando di inserire ogni ciocca all’interno della treccia: scendendo dalla parte alta della nuca verso il collo noterete che le ciocche libere diminuiranno fino a ritrovarsi tutte inglobate in una sola treccia che orienterete verso il lato del collo. Al termine fissate il tutto con un elastico per capelli di piccole dimensioni: il risultato finale sarà una treccia molto larga all’inizio che andrà a stringersi verso le punte. Potrete realizzare una variante di questo hair style creando una coroncina attorno alla nuca: in questo caso sarà la treccia francese stessa ad accarezzare il vostro capo, mentre i capelli liberi dovranno essere lasciati sciolti sulle spalle. Il procedimento è lo stesso, ma dovrete lavorare raccogliendo i capelli partendo da un lato della testa fino a quello opposto. Si tratta di un’affascinante variante che vi permetterà di osare un po’ senza dover per forza affidarvi a una coda di cavallo tipica per chi voglia raccogliere i capelli nelle giornate più calde. Vi accorgerete che è molto più facile tentare la fase pratica piuttosto che fissarsi sulla teoria; qualora abbiate ancora dei dubbi potrete sfruttare video tutorial al fine di verificare i vari passaggi prima di provare da sole.
SHARE